Home Motivazione Come trovare la motivazione

Come trovare la motivazione

by ilmegliodime
immagine motivazionale con scritta " I can't do it" a cui viene eleminata la t. Come trovare la motivazione?

Quante volte vi è capitato di sentirvi quasi giustificati a mollare o comunque a non portare a termine l’impegno che vi eravate prefissati perché “non eravate motivati”?

Tendiamo erroneamente a pensare che la motivazione sia quella spinta interiore senza la quale sia impossibile raggiungere dei risultati. Se non sei motivato o ispirato, non ha nemmeno senso provarci!

Nulla di piu sbagliato!

La motivazione non può essere la forza dalla quale dipende tutto. Non possiamo basare il nostro successo o insuccesso sul modo in cui ci svegliamo quel giorno. Siamo allegri, felici e motivati? Perfetto, saremo super produttivi.

Siamo tristi, giù di morale, demotivati? Molliamo tutto e buttiamo tutti i progressi fatti.

Dobbiamo in qualche modo riuscire a controllare le nostre emozioni e, se un giorno non ci sentiamo al top, avere dei metodi per trovare la motivazione e la forza di continuare.

Prima di analizzare come trovare la motivazione, vi siete mai chiesti che cosa sia esattamente la MOTIVAZIONE?

La motivazione è semplicemente la ragione che spinge gli individui ad agire.

Ci sono però due tipologie di motivazione

Motivazione Intrinseca

Scaturisce dai tuoi valori ed interessi. Spesso deriva dal desiderio di automigliorarsi.

  • Inseguire una passione
  • Agire seguendo i propri valori, principi e credenze
  • Frequentare persone con cui si sta bene per il piacere di passare del tempo insieme

Motivazione estrinseca

Scaturisce da un bisogno, una necessità o una finalità esterna all’azione compiuta.

  • Lavorare per guadagnare soldi
  • Agire per una ricompensa o perché sei costretto
  • Agire e pensare come ci si aspetta che tu faccia
  • Frequentare persone per non rimanere da solo, per il prestigio/influenza/potere che hanno

Chiaramente in base a qual è il tipo di motivazione che ci spinge a svolgere un’azione otterremo un risultato diverso.

Quando la motivazione deriva da noi stessi, quando inseguiamo i nostri sogni, quando facciamo un qualcosa perché lo desideriamo davvero, ci sentiamo completamente appagati e soddisfatti quando raggiungiamo il desiderio sperato. Sentiremo di aver migliorato un aspetto della nostra vita perché realmente lo desideravamo e questo ci farà sentire più felici, più orgogliosi di noi stessi.

Quando la motivazione deriva da fattori esterni o facciamo un qualcosa solo per una ricompensa finale sarà un percorso molto più travagliato. Prima di tutto perché faremo molta più fatica. Se non abbiamo una grande spinta interiore a motivarci sarà più facile mollare, perché non troveremo delle ragioni sufficientemente rilevanti per noi per continuare ad impegnarci.  In secondo luogo, nessuno può garantirci che raggiungeremo il risultato desiderato. Se la motivazione è intrinseca avremo comunque imparato molto durante il percorso, saremo comunque più vicini al nostro obiettivo, avremo comunque notato dei miglioramenti importanti che avranno migliorato la nostra situazione, perché stavamo agendo per noi stessi, quindi sentiremo comunque una sensazione di soddisfazione. Se invece abbiamo faticato solo per raggiungere quel piccolo momento di gioia finale che poi però non è arrivato, bè in quel caso la delusione e la frustrazione saranno inevitabili.

 

Ma come facciamo a trovare la motivazione quando non c’è?

Ci sono diversi strumenti che ci possono aiutare:

  • Leggere dei libri motivazionali. Ci sono moltissimi libri, reperibili a cifre davvero basse, che ti possono aiutare a trovare la motivazione intrinseca di cui hai bisogno.
  • Creare un piano d’azione e tenere traccia dei progressi. In questo modo sarà sempre ben visibile tutto il lavoro svolto fino ad ora. Il giorno in cui ti sentirai demotivato e non avrai voglia di continuare ti peserà sia interrompere la costanza avuta fino ad ora, sia dover segnare che quel giorno non ti sei attenuto al piano.
  • Unirti ad un gruppo di persone con i tuoi stessi obiettivi e passioni con le quali condividere il percorso, motivandovi e spronandovi a vicenda, soprattutto nei momenti no.
  • Creare una Vision Board. Se non sai cos’è e come si crea, lo spiego qui.

 

In ogni caso non dobbiamo mai dimenticarci che la più grande fonte di motivazione siamo sempre e comunque noi stessi. Se desideriamo davvero raggiungere un obiettivo, qualunque esso sia, non possiamo continuamente cercare scuse e lasciarci sconfiggere da una semplicissima giornata no. È normale avere periodi in cui il nostro umore, la nostra ispirazione e la nostra motivazione sono alle stelle e altri periodi invece in cui tutto ci risulta più difficile.

Ciò che conta davvero è non scordarsi mai perché vogliamo raggiungere quell’obiettivo e riuscire a trovare la forza di continuare anche in quei giorni.

Se ad esempio volete tonificare il vostro corpo e avete creato un piano da seguire giornalmente, se avete un momento no non mollate del tutto, non posticipate l’allenamento alla settimana successiva perché rischierete di non riprendere più. Accorciate semplicemente l’allenamento, rendetelo più leggero e meno impegnativo, ma seguitelo. In questo modo combatterete mentalmente quel momento difficile e successivamente, quando ve la sentirete, vi basterà solo aggiungere nuovamente gli esercizi che avevate tolto. Ma avrete comunque mantenuto la costanza nel rispettare l’impegno che vi eravate prefissati.

“Tutte le cose sono difficili prima di diventare facili.”

Se sei curioso di sapere chi sono e conoscere la mia storia, puoi trovarla qui.

Vuoi leggere la storia del blog? clicca qui!

Ti potrebbe anche interessare

Leave a Comment

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Accetto Maggiori informazioni